This Is Halloween Makeup
Interviste e Sarii 🎀

This Is Halloween Makeup| Dalle Origini ad Oggi 👻

Spread the love

THIS IS HALLOWEEN | Le sue origini

Come spesso capita, una volta solcato il 21 Settembre, iniziano a spuntare, timidi come funghi, i post che inneggiano al ”Welcome Autumn”- non so voi, ma in Sardegna abbiamo riposto il costume una settimana fa – makeup monocromatici a tema e consigli anche fin troppo specifici per una skincare forse un tantino troppo ricca secondo il termostato.

E poi, esattamente dal primo di Ottobre, eccoli lì.
Sì, avete già perfettamente capito a cosa io mi riferisca, sto parlando dei post super tematici per Halloween, con quei trucchi così editoriali da lasciare stupiti e a bocca aperta o quei fantastici sprazzi di vita patinata, rigorosamente geo-localizzati ad Amsterdam che è supeeer instagrammabile – che brutto neologismo – pronti a ricordarci che siamo entrati nel mese di Halloween. 👻

Fonte Pinterest

Ma quanti davvero conoscono le origini di questa celebrazione?
Se nel collettivo immaginario la notte del 31 è associata a tutto ciò che la cultura cinematografica hollywoodiana ha saputo propinarci nel corso degli anni, sappiate che come al solito ci troviamo di fronte alla solita americanata presto commercializzata.

Permettetemi di ridare un po’ di magia a questa celebrazione. Il nome Halloweenin irlandese Hallow E’en – deriva dalla forma contratta di All Hallows’ Eve, dove Hallow è la parola arcaica inglese che significa Santo: la vigilia di tutti i Santi, quindi. Ognissanti, invece, in inglese è All Hallows’ Day.
Come avrete intuito si tratta di una festa molto simile alla nostra ed è legata alle vecchissimi celebrazioni agricole dei Celti. Essa non molto diverse dalle antiche festività greche e latine.

Per i Celti, la notte del 31 ottobre, chiamata Samhain, indicava la fine dell’estate, per cui la fine dell’anno.

La morte era il tema principale della festa, in sintonia con ciò che stava avvenendo in natura. Durante la stagione invernale la vita sembra tacere, mentre in realtà si rinnova sottoterra, dove tradizionalmente, tra l’altro, riposano i morti.
Da qui è comprensibile l’accostamento dello Samhain al culto dei morti che la cristianizzazione non riuscì a sradicare tanto da istituire un giorno apposito dopo quello dei Santi.
Successivamente, verso la metà del XIX secolo, l’Irlanda fu investita da una terribile carestia che spinse molte persone ad abbandonare l’isola per tentar fortuna negli Stati Uniti, dove crearono, come molte altre nazionalità, una forte comunità. All’interno di essa venivano mantenute vive le tradizioni ed i costumi della loro patria compreso Halloween.

HALLOWEEN NELLA CULTURA MODERNA

This Is Halloween
Fonte Pinterest

Tutto ciò ha nel tempo portato ad un cambiamento della tradizione. Ha reso infatti la festa molto più commerciale e legata ad un mondo di mostri e paura che però ci permette di sfoggiare i nostri migliori makeup e di dar sfogo a tutta la nostra creatività.
Fermo restando che di mio preferisco un makeup decisamente glam, oggi vi voglio indicare dei prodotti che possono essere utilissimi per makeup da urlo – in tutti i sensi – senza dover per forza acquistare cosmetici professionali.

Vedo usare tantissimo la SFX di Revolution Beauty che ha la particolarità di avere solo prodotti in crema, ottimi per un trucco a tutto viso estremamente convincente e sicuramente abbordabile per tutte le tasche. Ho visto molti creare le ferite con la carta da cucina e le forbici dalla punta arrotondata più colla diluita, Art Attack ha fatto scuola!
In questo caso io vi proporrei anche la Poison Garden della Nablona nazionale, visto lo schema colori scuro ( e perché a dirla tutta mi piace il nome >.< )

Detto ciò, io ho sempre avuto un debole davvero marcato per i viola, che mi fanno sembrare in salute come un cadavere affogato in uno stagno in mezzo al nulla. Per questo motivo li uso pochissimo, ma ad Halloween tutto è concesso.

Sul mercato abbiamo una vastissima quantità di prodotti che fanno al caso vostro. Dai recentissimi Extreme Metal di Mesauda allo zio Jeffry che di colori importabili se ne intende come pochi, ai più affidabili colori di Wycon fino alla sempreverde Essence che propone trend edition davvero belle.
Inoltre, se amata i rossetti liquidi, non sottovalutate il fatto di poterli applicare anche sugli occhi: otterrete un risultato davvero soddisfacente!

Una delle cose che vedo sempre, ma proprio sempre essere richiesta per look particolari, è il fondotinta bianco.
Io vi propongo di cercare nella sezione di Revolution. Hanno creato colori dalla delicata sfumatura di intonaco che non renderà la vostra pelle perfetta, ma sicuramente sarete delle vampire molto papabili.

Non per ultime: le ciglia finte.

Ebbene sì, ancora adesso non riesco ad applicarle senza cavarmi un occhio, ma in moltissimi makeup paurosi – e non – fanno la differenza.
Esse incorniciano lo sguardo ed in commercio ce ne sono per tutti i gusti, alcune con gli strass, altre a forma di farfalla, alcune direttamente a ragnatela per Halloween.

THIS IS HALLOWEEN | I CONSIGLI NON RICHIESTI DELLA ELE
This Is Halloween
Fonte Pinterest

Nonostante una punta di ironia nel post, vi svelerò un trucco per un bel pattern sul volto. Prendete una vecchia calza a rete, magari di quelle rotte e infilatela in testa – no, non vi sto dando istruzioni per un possibile furto – ora avrete sul viso uno schema che potrete riempire tamponando i vostri ombretti, creando un degradè di colori.
E’ un trucchetto che ho visto usare spesso per i makeup delle sirene o fate. Con questo farete un figurone e non vi sarete snervati con i disegni a mano. Una volta rimossa delicatamente la calza resterà una rete perfettamente sfumata e pronta per essere arricchita di dettagli 😉 .

In conclusione per questo “This Is Halloween” spero di aversi strappato una risata ma anche qualche consiglio utile per questa sera!
Fatemi sapere da cosa vi travestirete o cosa avete organizzato per questa sera!


20 Comments

  • amalia Occhiati

    OGGI QUI DA NOI HALLOWEEN è una sorta di Carnevale delle tenebre, molti si divertono in make up spaventosi, i bambini si travestono, i negozi sono piene di zucche e altro, secondo me però si sta esagerando un pò.

    • Eleonora

      Da me è stato organizzato nelle vie del centro una sorta di Hogsmeade che riprenda i loghi di Harry Potter. Non è male da vedere e i bambini si divertono. In genere non è una festa che sento molto ma si può dire che ha sostituito il nostro Carnevale, visto che per quell’occasione non vedo altrettanti makeup artistici o particolari

  • Maria Domenica Depalo

    Mi piace molto il tuo trucco proposto per questa festa. In particolare il rossetto è spettacolare. Devo aggiungere che ho molto apprezzato anche l’excursus storico della tradizione di questa festa che ha permesso di evidenziarne il significato originario.
    Maria Domenica

    • Eleonora

      Mi fa piacere che tu abbia apprezzato l’excursus storico 🙂 In ogni caso i makeup non sono miei, li ho trovati su Pinterest. Quando le foto sono mie trovi il mio nome di Instagramm indicato sotto 😉

      • Eleonora

        Ti ringrazio ma non sono io, sono makeup esplicativi presi da Pinterest 🙂 Sotto le mie foto trovi sempre @the.vintage.district altrimenti indico che sono di Pinterest o direttamente del proprietario 🙂

  • Erika Cammarata

    Le origini e il significato della festa di Halloween mi affascinano da quando, alle elementari, ce ne parlò la mia prima maestra di inglese. Nel mio immaginario, le maschere di halloween sono sempre state le teste di zucca, stile “Il mistero di Sleepy Hollow”. Mi sono vestita spesso, da pagliaccio IT soprattutto, ma il mio make up è sempre stato acqua e sapone.

    • Eleonora

      Anche per me Halloween è sempre stato legato alle zucche. Poi ho scoperto che la tradizione si è modificata: il famoso Jack O’Lantern era un fabbro irlandese che vagò ne vivo ne morto in una sorta di limbo con una candela posizionata in una rapa. Quando poi la tradizione è stata spostata in america le rape sono state sostituite dalle zucche che erano molto più diffuse ( e anche più scenografiche)

  • Flavia

    sapevo che Halloween non fosse una festa solo americana ma avesse anche un’origine europea! grazie per la spiegazione, molto interessante!
    e carina l’idea della calza 😉 la userò!

    • Eleonora

      L’avevo visto da una youtuber, se mi ricordo il nome poi lo indicherò. L’avevo trovato un trucco molto pratico e veloce per un makeup Halloween, anche perché moltissime abbiamo provato delle calze a rete che prima o poi si sono rotte, così vengono reinventate!

  • Isabella

    Il trucco della calza é favoloso, mi sono sempre chiesta come facevano a fre un disegno così perfetto. Me lo sono segnata e lo prpverò il prossimo anno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *